Articoli

Al via un nuovo percorso di sensibilizzazione e coinvolgimento e sulla sostenibilità ambientale rivolto al personale degli hotel del gruppo.

Tutto lo staff degli oltre 180 hotel attivi in Italia, è invitato da oggi, a seguire Green Path Certificate, un percorso a puntate dedicato a sostenibilità e impatto ambientale incentrato sui 5 temi principali alla base degli assessment green di BWH: plastica, acqua, rifiuti, food e mobilità sostenibile.

Si apre così un nuovo capitolo nella lunga e prolifica attività dedicata alla sostenibilità del Gruppo alberghiero che nel 2009 ha iniziato a porre le basi con Stay For The Planet, primo progetto in Italia interamente dedicato al tema nel settore alberghiero, che nel 2019 si è arricchito con Stay PlasticLess iniziata nata con l’intento di ridurre la plastica monouso all’interno degli alberghi.

“Il nostro impegno ha ormai radici lontane e non si è fermato con la pandemia – dichiara Sara Digiesi Chief Marketing Officer di BWH Hotel Group Italia Abbiamo voluto riaccendere l’attenzione sul tema della sostenibilità, centrale nella nostra cultura di brand e nodale per la ripartenza. Proponiamo spunti formativi in cui sensibilizzazione e suggerimenti pratici richiamano obiettivi essenziali e chiedono coesione e impegno di ciascuno. Ottimizziamo questo tempo di transizione verso un pieno ritorno all’attività con una iniziativa di utilità sociale.”

Green Path Certificate è destinato a chi ha un ruolo attivo nelle strutture alberghiere: dal personale di front office alle governanti, dai responsabili di sala ai manutentori, tutto il personale degli alberghi potrà usufruire in ogni momento di pillole formative. Sensibilizzazione e suggerimenti pratici sono il cuore del percorso volto a coinvolgere ogni collaboratore degli alberghi nella riduzione dell’impatto ambientale.

La modalità di somministrazione dei contenuti avverrà attraverso video fruibili e immediati, cui accedere in ogni momento.

Gli iscritti, in coda ad ogni video, sosterranno un questionario al termine del percorso otterranno una certificazione da BWH Hotel Group Italia.

4 nuovi Seabin di LifeGate per i mari italiani raccoglieranno 1 milione di tappi di plastica e 150 mila sacchetti di plastica. Per tutta l’estate 2019 chi sceglie Best Western contribuisce all’iniziativa #StayPlasticLess #bestwesternitalia

www.bestwestern.it/green/


Estate 2019: chi prenota Best Western, pulisce il mare. Per ogni soggiorno effettuato nei 170 hotel in Italia del gruppo fino al 30 settembre, Best Western finanzierà l’acquisto di 4 Seabin di LifeGate, i dispositivi per la pulizia del mare.

Prosegue così l’impegno nella sostenibilità ambientale del gruppo alberghiero che si concentra in questa nuova fase nell’obiettivo della riduzione della plastica nelle strutture affiliate.

Nella recente assemblea degli albergatori Best Western è stato infatti deliberato l’ulteriore impegno del gruppo in StayPlasticLess che avrà un risvolto concreto nell’acquisto dei Seabin di LifeGate.

Il Seabin di LifeGate è un cestino di raccolta di rifiuti che galleggia in acqua di superficie ed è in grado di catturare circa 1,5 kg di detriti al giorno comprese microplastiche e microfibre. Già nei mesi estivi inizieranno le installazioni di quattro dispositivi in altrettanti porti italiani – al momento in fase di definizione: ogni dispositivo verrà inaugurato coinvolgendo le autorità locali, pubbliche e portuali, le strutture alberghiere che partecipano al progetto per dimostrare l’impegno concreto di Best Western nella rimozione della plastica dai nostri mari.

I Seabin di LifeGate contribuiranno all’obiettivo di ripulire il nostro mare, risorsa vitale sia per il bene pubblico sia per il turismo. Per fare un esempio concreto, in dodici mesi i dispositivi raccoglieranno 2 tonnellate di rifiuti pari a 150 mila sacchetti di plastica, 130 mila bottigliette PET da 0,5 l e 1 milione di tappi di plastica.

#StayPlasticLess è l’iniziativa di tutela ambientale di Best Western Italia che nasce nel più ampio ambito di Stay for The Planet: una sfida necessaria abbracciata con grande entusiasmo dagli albergatori che si impegnano a ridurre ricorso e consumo di plastica all’interno delle strutture del network in Italia. In particolare degli oggetti monouso, il cui utilizzo sta soffocando il Pianeta, arricchendo così Stay for the Planet, progetto di sostenibilità ambientale che, forte della sua continuità nel tempo, è indice della solidità dell’impegno di Best Western Italia verso la tematica.

#StayPlasticLess poggia su tre pilastri: formazione e supporto agli acquisti sostenibili, assessment dei comportamenti virtuosi e conseguente calcolo del rating, sensibilizzazione e coinvolgimento degli ospiti nelle strutture. Tutte le informazioni sui progetti di sostenibilità ambientale di Best Western sono online su: https://www.bestwestern.it/green.

Obiettivo: riduzione della plastica in hotel. Naturale evoluzione di “Stay for the Planet”. Dopo le foglioline arrivano le “onde blu” per il rating degli hotel sostenibili

 


Best Western Italia e LifeGate presentano #StayPlasticLess una nuova iniziativa di tutela ambientale: una sfida necessaria alla quale sono chiamati gli albergatori Best Western con l’obiettivo di ridurre l’utilizzo e il consumo di plastica all’interno delle strutture del network in Italia.

Questo nuovo progetto di LifeGate nasce infatti con l’obiettivo di supportare gli albergatori della catena Best Western Italia nel percorso di riduzione del consumo di plastica e in particolare di oggetti monouso, il cui utilizzo sta soffocando il Pianeta, completando così il progetto Stay for the Planet, progetto di sostenibilità ambientale che, forte della sua continuità nel tempo, è indice della solidità dell’impegno di Best Western verso la sostenibilità.

A dieci anni da Stay for the Planet, Best Western ancora una volta è il primo gruppo alberghiero in Italia a proporsi con un progetto di sostenibilità strutturato, con precisi obiettivi quantitativi e una significativa massa critica di hotel coinvolti. Un progetto che non solo rappresenta l’evidente conferma dell’attenzione degli hotel ma è anche un impegno preciso preso con gli ospiti che ogni giorno scelgono di soggiornare nei 170 hotel Best Western in Italia.

Il progetto #StayPlasticLess, nato dall’unione di Stay for the Planet e LifeGate PlasticLess, ha che come obiettivo primario mira a contrarre l’utilizzo di oggetti monouso e azzerare i monodose, si svilupperà in tre fasi:

EDUCATION E ACQUISTI SOSTENIBILI – Prima di tutto la formazione. Best Western metterà infatti a disposizione degli alberghi due strumenti per prepararsi alla “#StayPlasticLess Era”.

  • Il Manuale: una pubblicazione redatta in collaborazione con LifeGate che presenta linee guida, azioni concrete e suggerimenti per diventare virtuosi: riduzione di bicchieri, cannucce e bottiglie di plastica vergine, selezione delle linee cortesia e detergenti professionali.
  • Il Catalogo Acquisti – Per supportare gli hotel in questo nuovo percorso, si è reso necessario attivare una nuova procedura per gli acquisti. Per questa ragione Best Western in collaborazione con SI Hotels ha prodotto un catalogo ad hoc. Gli hotel potranno così scegliere tra stoviglie, linea cortesia, prodotti alimentari distributori di acqua, filtri per rubinetti, sacchetti e prodotti per la pulizia professionale.

RATING – Come per Stay for The Planet anche #StayPlasticLess prevede l’assegnazione di un rating. L’elemento grafico prescelto in questo caso è l’onda blu. Entro il 2019 ogni hotel sarà invitato a compilare un questionario per verificare l’impegno e le azioni intraprese in questo processo di riduzione dell’utilizzo di plastica. I risultati determineranno il rating di onde che i clienti potranno facilmente visualizzare su tutti i canali e gli strumenti di comunicazione dell’albergo.

COINVOLGIMENTO DEGLI OSPITI – Anche gli ospiti degli hotel contribuiranno a raggiungere l’obiettivo. Abituati al corretto conferimento della plastica nel quotidiano, troveranno infatti anche negli hotel Best Western le modalità per replicare i loro comportamenti virtuosi.

Saranno avviate campagne di sensibilizzazione e comunicazione per coinvolgere i clienti che, per ogni soggiorno effettuato in un hotel Best Western in Italia, contribuiranno all’acquisto di un Seabin.

La prima riguarda la partecipazione al progetto LifeGate PlasticLess con l’installazione degli innovativi dispositivi Seabin: i cestini galleggianti che, posizionati nei porti o presso gli arenili, filtrano fino 25.000 litri d’acqua all’ora e sono in grado di raccogliere fino a 500 chili di plastica in un anno tra cui microplastiche e microfibre, pari a 15.000 bottigliette di plastica da mezzo litro.

“#StayPlasticLess è un’iniziativa estremamente importante anche per il futuro dell’ospitalità. Lo è al punto da essere un progetto pensato per tutti gli hotel non solo per le strutture affiliate a Best Western” dichiara Giovanna Manzi, CEO di Best Western Italia “Abbiamo un grande obiettivo con #StayPlasticLess e per raggiungerlo abbiamo bisogno di coinvolgere i nostri ospiti, di trasformarli in ambasciatori, di far comprendere loro che trovare in camera erogatori per l’acqua anziché bottiglie di plastica o kit cortesia più sostenibili, con cotton fioc in bambù ad esempio, non significhi ottenere un servizio di qualità inferiore. In conclusione, l’impegno di ognuno sarà determinante per raggiungere questo importante risultato”.

“Siamo contenti che, a quasi un anno dal lancio del progetto LifeGate PlasticLess, che vede coinvolti oltre 70 porti in Italia, – spiega Enea Roveda, CEO di LifeGate questa iniziativa trovi un riscontro concreto anche nell’ambito alberghiero. Con #StayPlasticLess rendiamo possibile un sistema virtuoso volto alla riduzione dell’utilizzo della plastica aggiungendo un tassello importante nell’opera di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sull’impatto delle azioni quotidiane.”

Sabato 22 aprile: Best Western celebra la Giornata Mondiale della Terra.

L’Earth Day 2017, ancora più importante nell’ Anno della Sostenibilità ambientale, trova spazio nei 160 hotel italiani del Gruppo.

Per sensibilizzare i suoi ospiti e in linea con il progetto di sostenibilità ambientale Stay for the Planet, Best Western compenserà le emissioni di CO2 derivanti dai soggiorni effettuati dagli ospiti in tutti gli alberghi italiani il 22 aprile.

Grazie all’adesione a “Impatto Zero®” progetto di LifeGate, Best Western potrà così contribuire alla tutela e alla creazione di oltre 29.000 mq di aree boschive in crescita nel Parco del Ticino, territorio caratterizzato da elementi di grande valore naturalistico, e di oltre 50.000 mq di foreste in Madagascar, isola che dispone di una delle diversità biologiche più elevate del pianeta.

In quest’ultimo caso il progetto consente anche di ristrutturare i villaggi, costruire un sistema idrico per portare acqua al villaggio, realizzazione di pozzi per permettere la coltivazione e il mantenimento dei vivai.

La Giornata Mondiale della Terra coinvolge ogni anno fino a un miliardo di persone in ben 192 paesi del mondo; un fenomeno mondiale che sostiene un futuro a favore delle fonti rinnovabili, del consumo sostenibile e di un sistema educativo ispirato alle tematiche ambientali.

Con l’obiettivo di contribuire alla consapevolezza della cultura ambientale nell’anno della sostenibilità , l’iniziativa sarà ampiamente promossa all’interno dei 160 hotel Best Western, sul sito Best Western e sui canali social del gruppo e dei singoli alberghi.